Dichiarazione di non responsabilità
Coffeeshop Relax
Scritto da Coffeeshop Relax
uso
5 min min read
Usare il CBD

Il cannabidiolo (o anche noto come CBD) è stato usato per curare, stress e alleviare il dolore da così tanto tempo. Tuttavia, le persone che non conoscono la cannabis dovrebbero sapere che esiste una differenza significativa tra THC e CBD. Questi due sono i componenti principali della pianta di cannabis, ma contrariamente al THC, il CBD ha dimostrato di essere non psicoattivo, ha proprietà neuroprotettive ed è stato elogiato per gli incredibili benefici medicinali, come essere un eccellente antiossidante, oltre che un agente antinfiammatorio. Il CBD è diventato piuttosto popolare oggi ed è stato utilizzato nell'industria alimentare e delle bevande, nonché nell'industria della terapia e della bellezza. Il CBD è stato utilizzato per la guarigione da così tanto tempo ormai, fornendo fantastici benefici per la salute senza affrontare gli effetti psicoattivi del THC.

E sono alcuni degli usi più popolari del CBD:

Cancro - Il CBD non cura il cancro, ma i malati di cancro potrebbero comunque beneficiare del CBD. Sebbene ci siano così tanti diversi tipi di cancro, il più delle volte condividono alcuni sintomi comuni, come dolore costante, perdita di peso, stanchezza e febbre. Il CBD ha la funzione di stimolare le vie apofatiche nel corpo per eliminare le cellule che non funzionano correttamente, il che può aiutare a prevenire la crescita dei tumori poiché le cellule tumorali sono anormali e muoiono.

Disturbo d'ansia - L'ansia non è dannosa o pericolosa a meno che non si trasformi in una condizione che interferisce con la qualità standard della vita e la funzionalità sociale e mentale. Il CBD aiuta ad abbassare i livelli di stress e rende questa condizione più sopportabile. Aiuta a rilassare la persona, a calmarla e a farla uscire da uno stato psicotico.

Dolore cronico - Il dolore diventa cronico se dura per almeno 12 settimane o più. Sfortunatamente, molte persone fanno affidamento su farmaci pesanti nella speranza di un senso di sollievo, mentre il CBD offre un'opzione più sicura e più sana grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Inoltre protegge i nostri neuroni e agisce come antiossidante. È stato dimostrato che è sicuro da usare per i pazienti che soffrono di dolore correlato al cancro, così come per i malati terminali.

Ictus - Spiegato dal punto di vista medico, un ictus si verifica quando si verifica un blocco nelle arterie e nei vasi sanguigni nel cervello. Questo poi provoca infiammazione e vengono rilasciati radicali liberi che sono molto dannosi. Il CBD è molto utile in quanto aiuta a contrastare determinate azioni cerebrali riducendo anche l'infiammazione e rimuovendo le cellule cerebrali morte.

Diabete - Esistono due tipi di diabete, di tipo 1 e di tipo 2. Richiedono approcci terapeutici diversi, ma condividono un fattore comune: troppo glucosio nel sangue. Quando la produzione di insulina viene ridotta o interrotta del tutto, si verifica un'infiammazione nelle cellule e sappiamo che il CBD ha proprietà antinfiammatorie. Inoltre protegge le pareti cellulari da ulteriori danni causati dalla mancanza di livelli di insulina sufficienti.